Somma Vesuviana Amianto-Free

Cari Cittadini …

i seguenti dati costituiscono il risultato del censimento delle strutture contenenti amianto, conclusosi nel marzo 2009, effettuato dall’Arpac per conto della Regione Campania ai sensi del Decreto del Ministero dell’Ambiente n. 101 del 2003.

Sintesi della Mappatura

  1. la mappatura è stata redatta da ARPAC sulla base della normativa nazionale di settore e del “Piano Regionale di protezione dell’ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto” ,utilizzando le categorie di ricerca e i parametri definiti dal D.M. n. 101/2003;
  2. all’ARPAC, a fronte di invii della scheda di autonotifica e censimento a n. 28.268 destinatari, tra edifici pubblici o di pubblico impiego e imprese, sono pervenute solo n. 1.406 risposte, delle quali n. 605 con riscontro positivo di presenza di amianto;
  3. per quanto concerne l’ulteriore presenza di amianto da attività antropica (All. 4 DM n. 101/2003), sono stati censiti circa n. 140 siti oggetto di abbandono incontrollato di rifiuti nei quali è stata riscontrata la presenza di amianto;
  4. Ove le informazioni contenute nelle schede di censimento lo hanno consentito, ARPAC ha attribuito il punteggio di valutazione del rischio per la determinazione degli interventi di bonifica urgenti, utilizzando la procedura approvata dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome nella seduta del 29/07/2004;
  5. l’attribuzione del punteggio di valutazione del rischio è stata possibile solo per 408 siti le cui schede di autonotifica presentavano completezza di informazioni;
  6. il progetto è stato ulteriormente implementato con uno studio di telerilevamento per l’individuazione delle coperture in cemento amianto presenti sul territorio regionale, effettuato dal CNR con l’apparato iperspettrale MIVIS, alcune delle quali successivamente campionate dai Dipartimenti Provinciali dell’ARPAC;
  7. lo studio di telerilevamento, oltre a rappresentare un elemento innovativo nel panorama nazionale, ha, almeno in parte, compensato la carenza di risposte ottenute con i tradizionali sistemi di richieste inviate alle Imprese e ad alla Pubblica Amministrazione e ha fornito come risultato la presenza di n 3.043 strutture in cemento-amianto sul territorio regionale.

Con l’ausilio di queste mappe ogni gruppo o singolo cittadino attivo potrà effettuare le azioni che riterrà più opportune al fine di conseguire la bonifica dei siti o eventualmente la loro messa in sicurezza

n.b.: i dati sono aggiornati a marzo 2009, quindi è possibile che alcuni di questi siti siano stati bonificati.

I Dati ufficiali riguardanti il Nostro Territorio:

Abbandoni incontrollati:

id-sito 3079C003, data soprallugo 2002-03-15, denominazione sito Loc. Lagno Cavone, coord-est 452131.00, coord-nord 4524006.00, sup_contaminata 400mq, volume-rif. 70, ds-samltimento_scorretto Abbandono di rifiuti al suolo, merc_inerti 60, merc_ingombranti 40, note : TRATTASI DI UN REGIO LAGNO IN CUI SONO PRESENTI CARCASSE DI CUCINA, TELEVISORE, CASSETTE DELLA FRUTTA, INFISSI DI ALLUMINIO E LASTRE DI ETERNIT.

Telerilevamento:

Somma Vesuviana_Pagina_1 Somma Vesuviana_Pagina_2Somma Vesuviana_Pagina_3  Somma Vesuviana_Pagina_4 Somma Vesuviana_Pagina_5 Somma Vesuviana_Pagina_6

 

Pubblicato in Senza categoria Taggato con: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi