Attraversamenti Pedonali: “Di rialzato .. solo i costi!”

Con determina n°259 del 27/10/2015 (Reg.Gen.n°1489 del 16/11/2015), il Comune di Somma Vesuviana, impegnava la cifra di € 12.000,00 compreso IVA al 22% per l’esecuzione dei lavori di: Realizzazione di nr.7 (sette) attraversamenti rialzati Attraversamenti rialzati in asfalto.

“Il Responsabile pro tempore, fra l’altro, ha acquisito il preventivo proposto dalla impresa “COPPOLA GROUP S.r.l. General Construction” con sede legale in via A. Depretis, nr. 102-80133 NAPOLI, che ha proposto un prezzo unitario di € 1.500,00 cadauno oltre IVA, tale costo è stato ritenuto congruo dall’Amministrazione Piccolo, mentre la segnaletica sarà fornita dalla Polizia Municipale”.

Andiamo con ordine:

  • Come devono essere i c.d. attraversamenti pedonali rialzati?

Ecco quanto riportato dalle “Linee guida per la progettazione degli attraversamenti pedonali” dell’Automobile Club D’Italia:
Senza-titolo-1

  • Inutilizzabilità degli stessi da parte de i disabili

Utilizzando un po’ di buon senso, e tenendo presente la condizione dei cittadini affetti da disabilità, si doveva garantire la continuità dell’attraversamento pedonale ed il marciapiedi e all’eliminazione delle barriere architettoniche. Tali Linee guide riportano anche alcune foto di come realizzare tali attraversamenti:

Senza-titolo

 

Quelli invece realizzati dalla ditta sono i seguenti:

12464004_10208733837892254_2014230637_n

 

12442835_10208733852292614_811947135_n

12434279_10208733840372316_1622087169_n

Come si può notare dalle foto i portatori di handicap non possono utilizzare l’attraversamento pedonale rialzato, in quanto non è stato garantito l’attraversamento pedonale tra il marciapiedi e lo stesso, né il cd. scivolo previsto dalle norme di legge.

  • L’Amministrazione contraddice se stessa!

A mò di paradosso, per la costruzione degli attraversamenti pedonali, non sono state rispettate le regole che la stessa amministrazione si era data con delibera di Giunta Comunale mr. 38 del 17/03/2015, adottata come atto di indirizzo per la realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati, di cui vi riportiamo un estratto dell’allegato:Senza-titolo-2Da quanto si evince mancano ancora il Portale luminoso di segnaletica stradale verticale e la segnaletica orizzontale di preavviso composta da rallentatori ottici e segnaletica verticale proiettata a terra.

Dalla stessa delibera di giunta si evince poi quanto segue:

“Si Precisa che le opere a farsi hanno carattere di sperimentazione semestrale e qualora al termine di detto periodo siano riscontrati effetti positivi in termini di sicurezza dell’utenza pedonale e si verifichi” l’assenza di cause pregiudizievoli alla fluidità della circolazione veicolare, le stesse saranno recepite nel P.U.T”.

Quindi dopo sei mesi possono anche essere rimossi, se non si riscontrano effetti positivi, ovviamente con ulteriore aggravio sulle casse della già martoriata amministrazione.

  • Cari ci costano!

Ma non è tutto, il costo delle stesse appare oltremodo eccessivo! Ben 1.714 euro per singolo attraversamento! A Dimostrazione di ciò abbiamo effettuato una piccola ricerca tra i vari Comuni che, in tempi recenti, hanno istallato tali attraversamenti. Ebbene abbiamo trovato questa determina di liquidazione del comune di San Felice a Cancello di cieca un anno fà. Da tali atti si evince che tale Comune per ben 13 attraversamenti pedonali (quasi il doppio dei nostri) ha speso quasi la medesima cifra 11.091 euro iva compresa.

 

12548988_10208532746785965_4400389964887733559_n

Le considerazione che ci poniamo sono le seguenti:

  • Perché abbiamo pagato quasi il doppio per ogni attraversamento pedonale?
  • Perché non sono state rispettate le linee guida (barriere architettoniche)?
  • Perché non sono state rispettare le indicazione che la stessa amministrazione si è data con la delibera di Marzo?
  • Ma soprattutto , chi pagherà per i lavori di messa a norma o di rimozione di tali opere?
Pubblicato in Operazione Trasparenza Taggato con: , , , , , , , ,

Rispondi